impresa e apprendistato
 
News

Firmato l’accordo per la disciplina del contratto di apprendistato professionalizzante per il settore edilizia artigianato

La formazione, che può essere erogata utilizzando diverse modalità, compreso l’affiancamento sul lavoro (on the job), può essere svolta all’interno dell’azienda

15/05/2013

Il 6 maggio è stato firmato l’accordo per la disciplina del contratto di apprendistato professionalizzante per il settore edilizia artigianato da Fillea-Cgil, Filca-Cisl, Feneal-Uil e Anaepa-Confartigianato, Cna Costruzioni, Fiae Casartigianati, Dipartimento Edile Claai.

Per instaurare un rapporto di apprendistato professionalizzante è necessario un contratto in forma scritta tra azienda e lavoratore, nel quale vanno indicati: la qualifica che sarà acquisita al termine del periodo di formazione, la durata del periodo di apprendistato, la retribuzione, la durata del periodo di prova ed il rinvio al piano formativo individuale che dovrà essere allegato al contratto.

Per quanto riguarda la durata del contratto, è stata ridotta lasciando il massimo di 5 anni solo per particolari profili che dovranno identificare la figura dell’artigiano. Il datore di lavoro ha l’obbligo di impartire all’apprendista una formazione di tipo professionalizzante finalizzata all’acquisizione di competenze di base e tecnico professionali. La formazione, che può essere erogata utilizzando diverse modalità, compreso l’affiancamento sul lavoro (on the job), può essere svolta all’interno dell’azienda.

Al termine del periodo di apprendistato il datore di lavoro attribuisce all’apprendista la qualifica professionale acquisita, che verrà registrata, insieme alla formazione effettuata, nel Libretto personale di formazione professionale.

 

Per maggiori informazioni sui nostri servizi contattaci: http://www.form-app.it/sedi.html

 

« tutte le news