impresa e apprendistato
 
News

La forza interiore è una risorsa preziosa.

Affronta le sfide a testa alta, afferma te stesso.

03/03/2014

“Qualunque cosa tu possa fare, qualunque sogno tu possa sognare, comincia. L'audacia reca in sé genialità, magia e forza. Comincia ora”.
Goethe

Al lavoro, e più in generale nella vita, la forza interiore è una risorsa preziosa per affrontare a testa alta le sfide e affermare sé stessi .
Ti è certamente capitato di incontrare persone ritenute “forti”. In cosa consiste la loro forza? Grazie a quali comportamenti traspare? Una cosa è certa: le persone caratterialmente forti (da non confondere con le persone arroganti, niente di più diverso), evitano spontaneamente certi atteggiamenti deleteri. Quali?

- Autocommiserarsi. Pensa ad una persona che consideri forte: quante volte l’hai sentita lamentarsi sulla malasorte o sulle circostanze avverse che la tormentano? Probabilmente mai. Questo perché le persone forti hanno già messo in conto da tempo le possibili ingiustizie della vita, e guardano oltre. Sanno che restare fermi e non reagire alle avversità è una perdita di tempo, e considerano errori e critiche delle occasioni per migliorarsi.

- Temere i cambiamenti. Al contrario: le persone forti traggono linfa vitale dal cambiamento, arrivano perfino a dare il meglio di loro in situazioni precarie e instabili. Quello che temono maggiormente è l’immobilismo, in tutti gli aspetti della vita.

- Compiacere gli altri a tutti i costi. Una persona forte è una persona giusta. E schietta. Sa riconoscere le ragioni degli altri, ma non ha paura ad imporre le proprie, e se necessario, sa muovere anche dure critiche, con le dovute maniere.

- Crogiolarsi nel passato. Il proprio passato è certamente fonte di forza, specialmente quando da esso si traggono importanti lezioni. Ma a volte il rischio è di diventare nostalgici del tempo che fu, con l’effetto di perdere di vista i propri obiettivi presenti e futuri. Una persona forte sa focalizzare le proprie energie per cercare di rendere il proprio presente sempre migliore del proprio passato.

- Invidiare il successo altrui. Essere felici per i buoni risultati di qualcun altro non sempre viene spontaneo, inutile negarlo. Eppure, una persona dotata di forza interiore, oltre che di autostima, è capace di provare autentica gioia per il successo di qualcun altro. Quello che può fare, in seconda battuta, è trarre ispirazione dal successo di questa persona, lavorando duro per ottenere le proprie gratificazioni, senza brillare di luce riflessa.

- Dipendere da qualcuno. Una persona forte è sufficiente a sé stessa per stare bene. Nel lavoro come nella vita. Approfitta dei momenti di solitudine per riflettere, fare progetti, rigenerarsi. La sua felicità e il suo equilibrio interiore non dipendono dalla presenza di altri. 

- Volere tutto e subito. Essere forti significa lavorare per aspettarsi benefici nel lungo periodo. Pretendere di ottenere risultati immediati, magari grazie a scorciatoie, significa ingannare sé stessi. 

La vera forza interiore si può riassumere in due parole: la costanza per fare ogni giorno del proprio meglio per raggiungere i propri obiettivi; la pazienza necessaria nell’attendere questi risultati.

« tutte le news