impresa e apprendistato
 
News

ASPI: ecco come verrà applicata dal 2013

L’INPS chiarifica l’applicazione dell’ASPI, la nuova assicurazione sociale per l’impiego, che andrà a sostituire dal 2013 l’indennità di disoccupazione e poi anche la mobilità. Presente anche la Mini-ASPI per i requisiti ridotti

28/12/2012

Da tempo si attendeva una chiarificazione dell’INPS sulla nuovissima ASPI, l’assicurazione per l’impiego introdotta dalla Riforma del Lavoro, e finalmente si scioglie ogni riserva sui requisiti necessari per accedere all’indennità mensile di disoccupazione.

 

La nuova assicurazione per l’impiego erogherà un trattamento di sostegno al reddito in relazione agli eventi di disoccupazione verificatisi a decorrere dalla data del 1° gennaio 2013. L’ASPI andrà a sostituire di fatto i sussidi di disoccupazione, mentre la Mini-ASPI l’indennità di disoccupazione non agricola con requisiti ridotti. Resta invece fino al 2017 l’indennità di mobilità. 

 

I nuovi ammortizzatori amplieranno la platea dei soggetti che potranno beneficiare della prevista indennità (tra cui gli apprendisti), cambieranno la misura e la durata della stessa e si caratterizzeranno per un diverso sistema di finanziamento che coinvolge le imprese.

 

E’ doveroso ricordare che la nuova assicurazione non è prevista in caso di dimissioni del lavoratore ed è riservata solamente a chi ha perso il lavoro involontariamente (licenziamento). La nuova indennità di disoccupazione inoltre non sostituirà né la cassa integrazione ordinaria, né quella straordinaria, dove il presupposto non è la risoluzione del rapporto di lavoro, come per l’ASPI, bensì la sospensione dall’attività lavorativa per  ragioni di mercato  o motivi aziendali. 

 

Requisito necessario per accedere all’ASPI dunque, è lo stato di disoccupazione. L’ASPI si applica ai lavoratori dipendenti, apprendisti, soci lavoratori di cooperativa, artisti e lavoratori a termine della PA che tuttavia abbiano maturato almeno 2 anni di anzianità assicurativa e 1 anno di contribuzione nell’ultimo biennio. I collaboratori a progetto, i co.co.co, sono esclusi dall’ambito di applicazione dell’ASPI e della Mini-Aspi, ma per questi lavoratori è previsto il pagamento di una indennità una tantum, in presenza dei requisiti richiesti.

 

L’assicurazione sociale per l’impiego verrà erogata mensilmente per i seguenti periodi:

  • 12 mesi per i lavoratori di età inferiore a 55 anni;
  • 18 mesi per i lavoratori di età pari o superiore a 55 anni.

E’ previsto un periodo transitorio, dal 1 gennaio 2013 al 31 dicembre 2015, in cui l’ASPI sarà modulata in funzione dell’età del lavoratore.

« tutte le news