impresa e apprendistato
 
News

LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE E L'APPRENDISTATO

20/07/2012

Dati Istat alla mano, un giovane su tre è senza lavoro e rispetto a febbraio 2012 il tasso di disoccupazione è salito al 9,3%, in aumento di 0,2 punti percentuali rispetto a gennaio e di 1,2 punti su base annua. La disoccupazione incide maggiormente sulle giovani donne del Mezzogiorno con il 49,2% e di conseguenza, una ragazza su due non ha un posto di lavoro.

La preoccupazione per tale situazione è inevitabile, considerando che i ragazzi d’oggi saranno gli imprenditori, i dirigenti e le figure specializzate di domani.

E’ necessario studiare un’adeguata strategia per l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e per quel delicato passaggio che avviene tra scuola, università e impiego.

Con l’apprendistato professionalizzante, il giovane riesce a inserirsi nel mercato del lavoro, in quanto l’azienda è più propensa all’assunzione, visti gli sgravi contributivi. Inoltre, si forma e si specializza su una determinata mansione, creando un bagaglio di conoscenze che gli saranno utili per le nuove sfide a venire.

Pertanto, l’apprendistato può essere un valido strumento per combattere la disoccupazione, se organizzato in maniera efficace e con un’ottica per il futuro.

« tutte le news