• 03 Febbraio 2016
  • |
  • Domande&Risposte

Cos'è il contratto di apprendistato?

Si tratta di un contratto di lavoro subordinato ed è definito a "causa mista" poiché prevede che l'impresa/azienda impartisca o faccia impartire all'apprendista assunto alle proprie dipendenze la formazione professionale durante il rapporto di lavoro. Con tale contratto, infatti, l'apprendista svolge il proprio lavoro collaborando alla realizzazione dei prodotti e/o servizi dell'impresa dietro corrispettivo dell'attività svolta e contemporaneamente il datore di lavoro impartisce, direttamente o attraverso soggetti in possesso di specifiche caratteristiche la formazione necessaria al conseguimento di una qualifica professionale.  Con l'entrata in vigore del Testo Unico, (Dlgs 167/2011), si è sancita la natura di contratto a tempo indeterminato dell'apprendistato, con conseguente applicazione della disciplina generale legata a questa tipologia di contratto. Ciononostante, alla scadenza del periodo formativo, entrambe le parti possono recedere dal contratto, ai sensi dell'art. 2118 del Codice civile. I termini di preavviso in caso di recessione sono stabiliti dal contratto collettivo nazionale di riferimento. Se al termine del periodo di formazione nessuna delle due parti recede dal contratto, quest'ultimo si converte automaticamente in rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.